Shenzhen 深圳 città a sud della Cina

Shenzhen 深圳:

si scrive in Cinese 深圳 in Pinyin Shēnzhèn e si pronincia[ʂə́n.ʈʂə̂n].

Una città con piu di 12 milioni di abitanti, collocata geograficamente nella parte Meridionale della Cina. Shenzhen, pur appartenendo alla provincia del Guandong detiene lo stato amministrativo sub-provinciale con poteri diversi rispetto alla provincia di appartenenza.

Un tempo Shenzhen 深圳 era una città commerciale di 30 mila persone lungo la tratta ferroviaria chiamata Kowloon-Canton Railway. 

Solo dopo qualche anno, precisamente nel 1979,

Shenzhen 深圳 venne ufficialmente denominata  e riconosciuta città per come la conosciamo oggi.

Nel Maggio 1980 all’interno del perimetro dell’intera area urbana destinata alla città nascente, venne tracciata e definita una delle aree commerciali a statuto speciale oggi tra le più importanti dell’intera nazione. Con Shenzhen 深圳 che Deng Xiaoping decide di avviare il primo di una serie di esperimenti economici mirati a sviluppare il modello economico Cinese tradizionale. In altre parole, il piano era quello di creare un’area limitata per sperimentare nuovi modelli economici. In pratica vennero effettuate riforme del mercato e concessi incentivi ad investitori con più facilità e senza rappresentare una minaccia per l’intero sistema economico Cinese.

Grazie a questa decisione Shenzhen 深圳 si aggiugica oggi una nomina speciale come area economica più liberale ed aperta. Gli investimenti provenienti dalle compagnie estere e dalla vicina Hong Kong si insediano ed operano, infatti, all’interno della prima Zona Economica Speciale in tutta la Cina (SEZ).

Questo piano economico di espansione ha visto un vero e proprio boom espansivo che rende oggi Shenzhen 深圳 una città vivace ed attraente con più di 12 milioni di abitanti.

Le statistiche ufficiali, basate sul Censimento Cinese del 2010, contano 10.357.938 abitanti includendo tutti gli emigranti con residenza da almeno sei mesi.

Shenzhen come il luogo con il più alto PIL pro-capite di tutta la Cina

In uno studio condotto sempre nel 2010 dalla rivista Forbes, si definisce Shenzhen al quindo posto tra le città al mondo con la maggiore densità di popolazione. Un altro studio, inoltre, vanta Shenzhen come il luogo con il più alto PIL pro-capite di tutta la Cina con un valore stimato di USD13,581 nel 2009. Questo dato, però, è fortemente contestato a causa dell’impossibilità di calcolare esattamente gli abitanti che vivono stabilmente in questa città.

Un sondaggio del 2015 (mini censimento condotto cinque anni dopo il censimento ufficiale) ha rilevato la presenza di 11.389 milioni di residenti (9.186 sono i residenti stabilmente mentre i restanti sono considerati migratori presenti a almeno sei mesi continuativi).

Booking.com

Amministrazione di Shenzhen 深圳

La municipalità di Shenzhen è costituita da sei distretti principali che la percorrono da Est ad Ovest e sono:

  1. Luohu (羅湖)
  2. Futian (福田)
  3. Nanshan (南山)
  4. Yantian (鹽田)
  5. Bao’an (寶安)
  6. Longgang (龍崗)

I quartieri di Luohu, Futian, Nanshan e Yantian fanno parte della Zona Economica Speciale.

Luoho (Lowu) è la parte piu ad Est, occupa una superficie di 79 km², si colloca esattamente al centro della Zona Economica Speciale e rappresenta il centro finanziario dell’intera città. Il quartiere di Futian, invece, si estende su 78 km² ed è la sede del Governo Municipale, nonchè il cuore della Zona Economica Speciale stessa. Nanshan è la località preferita dalle industrie di alta tecnologia ed è situata nella parte occidentale della Zona Economica Speciale. Infine abbiamo Yantian che si estende per 75 km² ospitando il porto omonimo e concludendo la parte piu a Ovest della Zona Economica Speciale. Al di fuori della zona speciale abbiamo Bao’an con un’estensione di 713 km²nella parte Nord Ovest  e Longgang con i suoi 844 km² a nord-est di Shenzhen 深圳.

Vuoi conoscere tutti i modi disponibili per raggiungere Shenzhen? Continua a leggere la nostra guida alla città. LINK

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *